Rubriche: NEWS

HOME > NEWS > Bonus verde 2018: sconti fiscali per giardini e terrazzi

1521476769_bonus_verde2.jpg

Debutta nel 2018, con l’ultima legge diBilancio, una nuova agevolazione fiscale per la casa: il cosiddetto bonus verde.


Sarà possibile, infatti, usufruire di uno sconto fiscale per la sistemazione a verde di giardini, balconi, terrazzi e altre aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari, sia su parti private che su aree condominiali. Il limite di sconto è del 36% per una spesa di massimo 5,000 €, che potrà essere utilizzata anche per impianti di irrigazione e la realizzazione di pozzi, copertura a verde e giardini pensili.


Il bonus verde funziona in modo analogo alle altre detrazioni fiscali attualmente in vigore: l'importo della detrazione, per essere scaricata dalla tasse, deve essere divisa in 10 quote annuali di pari importo e le spese sostenute devono essere pagate tramite bonifico parlante, assegni, bancomat, carte di credito o bonifici ordinari.


Il bonus verde non è alla persona ma sulla casa, pertanto, se si hanno due immobili è possibile sommare le due detrazioni. Tra le spese agevolabili con il bonus verde al 36% rientrano: le spese per il rifacimento di impianti di irrigazione; le spese per la sostituzione di una siepe; le spese per le grandi potature; spese per la fornitura di piante o arbusti; spese di riqualificazione di prati; spese per lavori e interventi per la trasformazione di un’area incolta in aiuole e piccoli prati.